Le parole come dono

20 Marzo

Le parole come dono

Spettacolo di pupi e marionette della famiglia Corelli
Regia di Vincenzo Furiati

Scopo principale dello spettacolo è quello di far scoprire ai bambini l’arte dell’opera dei pupi che ha radici antiche nel territorio di Torre Annunziata e di far capire quali sono le differenze tra una marionetta, un pupo e un burattino. A dare questa spiegazione sarà una marionetta in veste di narratore che avrà il compito di interagire con i bambini e che accompagnerà dall’inizio alla fine i protagonisti dello spettacolo.

Trama: Due bambini pastorelli (fratello e sorella) giungono in città con uno scopo ben preciso, per le festività vogliono portare un regalo speciale a Gesù bambino e hanno deciso di raccogliere in un sacchetto tutte le parole che trattano di amore, quello sarà il loro dono. Ma sul loro cammino incontrano un diavoletto che cerca con ogni mezzo di dissuaderli a fare questa raccolta. Allora il narratore impaurito chiede aiuto al suo Angelo protettore che con vari sortilegi rende malconcio il diavoletto che sfinito scappa via. Così i due pastorelli possono continuare raccogliere le parole di amore suggerite dai bambini ma le parole non sono destinate a Gesù ma bensì agli stessi bambini. I pastorelli contenti di aver fatto questo dono, come saluto invitano i bambini a cantare una canzone.

Durata: 1 ora circa, dopo intrattenimento finale.

Costo: 11 euro

Opzione in aggiunta al costo: visita guidata agli scavi di Pompei o altre possibili mete.