EL RETABLILLO DE DON CRISTÓBAL

di Federico García Lorca
Regia: Maurizio Azzurro
Scene: Francesco Felaco
Costumi; Maria Grazia Di Lillo
Con: Eleazar Masdeu, Josefina Torino, Giorgia Maria D’Isa, Angelo Nocerino

Venerdì 4 marzo 2022
Scuola Secondaria di I e II grado

El Retablillo De Don Cristóbal Spettacolo in Lingua Spagnola

“Signore e signori: il poeta che ha interpretato e raccolto dalle vive voci del popolo questa farsa di marionette, è certo che il pubblico saprà accogliere con intelligenza e purezza di cuore, il delizioso e aspro linguaggio degli attori di legno. Tutto il teatro popolare burattinesco ha questo ritmo, questa fantasia e questa meravigliosa libertà, che il poeta ha conservato nel dialogo; essa è l’espressione della fantasia popolare, e come tale ne riflette la grazia e l’innocenza. Il poeta confida, dunque, che il pubblico saprà ascoltare, con schietto buon umore, espressioni e vocaboli che nascono dalla terra e che gli ridaranno un po’ del candore perduto, in un’epoca in cui malvagità, errori e torbidi sentimenti dilagano sino all’ultimo casolare”

Con questo discorso d’apertura, il Poeta introduce Il Teatrino di Don Cristobal, atto unico di Federico Garcia Lorca, rappresentato per la prima volta nel 1931. Attraverso questo espediente di teatro nel teatro l’autore dichiara al pubblico la natura della sua opera e la poetica che la anima,”Il Teatrino di Don Cristobal” una farsa guignolesca, termine che nasce dal nome di una marionetta, chiamata appunto Guignol, dal carattere protervo, forte, coriaceo, impertinente e irriverente che difende con fermezza i propri diritti sui potenti. La vicenda è incentrata sulla figura del burbero Don Cristobal, che, in cerca di moglie, stipula un contratto di matrimonio con la madre di Rosita, giovane fanciulla esuberante. Le rocambolesche avventure dei tre protagonisti sono intramezzate dalle riflessioni del poeta , che disserta sul valore della poesia e la forza della fantasia. Lo spettacolo, interpretato da attori madrelingua, perfettamente conforme alla poetica del grande Federico Garcia Lorca, diverte coinvolge, grazie ad una messa in scena conforme alla grande tradizione del teatro popolare e attraverso il gioco del teatro offre spunti di riflessione sul grande potere dell’immaginazione.

Durata: 1h 30 min circa.

Costo: 9 euro

Allo spettacolo si può associare la visita guidata agli scavi di Pompei.

Orari di apertura

Lunedì-venerdì 9,00-13,00 / 15,00-19,00

Telefono

081 5363765